Come diventare direttore sportivo

Come diventare direttore sportivo: competenze e iter formativo

RedazioneIn Evidenza, News

CONDIVIDI SU:

Vuoi sapere come diventare direttore sportivo, quali sono le competenze da avere e quale iter formativo seguire? Leggi il nostro articolo per conoscere tutti gli step per intraprendere questa carriera.

Il direttore sportivo è un professionista che si muove al confine tra il mondo manageriale e quello sportivo, offrendo la possibilità a chi desidera trasformare la propria passione in lavoro di trascorre il suo tempo sul campo interagendo con giocatori, squadra e allenatore. Se aspiri a diventare direttore sportivo e desideri conoscere gli step da seguire per intraprendere questa professione, leggi l’articolo per ottenere una visione chiara dei passaggi necessari.

Chi è il direttore sportivo e cosa fa?

Il direttore sportivo è la figura interna alla società sportiva che si occupa di definire assetti, strategie e obiettivi.

Abbreviato spesso con la sigla DS, chi fa questo mestiere si interfaccia sia con i giocatori della squadra, sia con i dirigenti che con i manager:

  • Definisce gli obiettivi da perseguire, ascolta le indicazioni e le rielabora in una strategia che contiene le modalità organizzative e gli assetti;
  • Si relaziona con l’allenatore per scegliere insieme i giocatori più utili al perseguimento dell’obiettivo e concordare tempistiche certe.

Una delle competenze più importanti del DS è proprio lo scouting: un buon direttore sportivo conosce i giocatori, è in grado di fare nuove proposte sulla base delle esigenze della squadra ed è capace di negoziare le migliori condizioni possibili per tesserarli, nel rispetto del budget societario.

Come diventare direttore sportivo: competenze

Ma come diventare direttore sportivo? Le skill cambiano a seconda del sport a cui ambisci: un discorso è fare il DS nel mondo del calcio e un altro è fare il Direttore Sportivo per una squadra di basket. Tuttavia, possiamo delineare delle competenze che certamente dovrai avere per svolgere in modo professionale questo lavoro e poter muovere i primi passi indipendentemente dal settore scelto.

  • Competenze sportive: è fondamentale per un DS conoscere lo sport, il talento e le capacità dei giocatori, i punti di forza e i punti di debolezza.
  • La visione d’insieme: non si tratta solo di notare giovani pieni di potenziale, ma anche di intravedere la loro capacità di integrarsi con il resto della squadra per aumentare il rendimento di tutto il team.
  • Competenze di economia, gestione aziendale, bilanci: il DS deve avere nozioni di acquisti, cessioni, prestiti, prestiti con riscatto, prestiti con opzione di acquisto etc. Inoltre, deve conoscere la normativa fiscale nazionale, le agevolazioni e le complicazioni per i giocatori che vengono dall’estero e molto altro.
  • Competenze relazionali e comunicative: il Direttore sportivo deve intrattenere rapporti con quasi tutte le altre figure coinvolte, quindi con l’allenatore, i dirigenti, i giocatori, lo staff, nonché con i DS di altre squadre e i procuratori degli atleti. Deve, inoltre, mediare nelle situazioni di attrito che possono verificarsi e intessere relazioni solide e di valore che possano poi avere ripercussioni positive sulla propria carriera.

Diventare direttore sportivo: formazione

Come detto precedentemente, è fondamentale per un Direttore Sportivo avere una solida conoscenza tecnica dello sport, unita a competenze in economia, gestione e normative. Perciò, se aspiri a diventare un professionista del settore è consigliabile intraprendere percorsi accademici mirati.

Anche se il titolo di laurea non è strettamente necessario per diventare un Direttore Sportivo, seguire percorsi accademici specifici è un plus che ti permetterà di diventare un professionista competente del settore. Oltre agli studi in economia o giurisprudenza, i percorsi formativi che possono fornirti le competenze specifiche necessarie per intraprendere questa carriera sono i corsi di laurea triennale in Scienze Motorie. Per coloro che desiderano approfondire ulteriormente la propria preparazione, sono disponibili anche i corsi di laurea magistrale, che offrono un livello di specializzazione superiore e una visione più approfondita degli aspetti teorici e pratici legati al mondo dello sport.

Studiare Scienze Motorie Online

Se sei un atleta o lavoratore che desidera diventare Direttore Sportivo e formarsi nel campo delle Scienze Motorie, i corsi online potrebbero essere la soluzione ideale. Grazie alla loro flessibilità, consentono di conciliare gli studi con gli impegni personali e professionali. In particolare, per coloro interessati a una formazione nel campo delle Scienze Motorie, esistono corsi di laurea online che offrono la stessa qualità di istruzione dei programmi tradizionali in presenza, permettendoti però di seguire le lezioni e completare gli esami da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Questa opzione rappresenta un’opportunità preziosa per chi desidera conseguire una laurea senza dover rinunciare agli altri aspetti della propria vita quotidiana.

Ecco i corsi di laurea online erogati dalle Università Telematiche riconosciute dal MIUR:

Favicon Unitelematiche ISCRIZIONE AGEVOLATA
Richiedi una consulenza gratuita a uno dei nostri Coach per ricevere tutto il supporto necessario pre e post iscrizione a un’Università Telematica!

Sbocchi professionali e stipendio

Come ben sai, il mondo dello sport pullula di piccole, medie e grandi società sportive. Chiaramente la retribuzione varia a seconda del grado di complessità e strutturazione della società.

Tuttavia, se hai seguito il nostro consiglio e hai deciso di studiare, molto probabilmente riuscirai a fare carriera in una media o grande società. Allora sappi che quella del direttore sportivo è una delle mansioni più remunerate del mondo dello sport. Se lavorerai per una squadra di calcio di serie A, per esempio, il tuo compenso potrebbe aggirarsi intorno a svariati milioni di euro, tenendo conto anche di benefit ed eventuali bonus se la tua squadra dovesse raggiungere gli obiettivi prefissati.

Ma anche per quanto riguarda la fascia media di mercato, il tuo stipendio lordo sarà alto. In media, infatti, un DS può guadagnare circa €50.000 lordi all’anno.

Come diventare direttore sportivo calcio

Se sei interessato al mondo del calcio devi sapere che per diventare direttore sportivo in questo settore in particolare, ci sono dei requisiti specifici da rispettare. Innanzitutto, per accedere alla professione dovrai frequentare il Corso della FGCI (Federazione Italiana Giuoco Calcio) della durata di 144 ore e superare un esame che ti consentirà di iscriverti all’albo dei direttori sportivi. Per partecipare, come detto, ci sono dei criteri che devono essere rispettati da tutti gli aspiranti direttori sportivi.

Ecco di che si tratta:

  • aver compiuto 25 anni;
  • godere dei diritti civili;
  • avere una diploma di scuola superiore di secondo grado;
  • non avere condanne penali;
  • non essere stati dichiarati falliti, interdetti o inabilitati.

Tutto qui? Sì, ma sei hai deciso di formarti con un corso di laurea ti interesserà sapere che la commissione darà dei punti extra in base al livello e tipologia di percorso accademico che hai seguito. Iscriviti alle Università Telematiche per cominciare il tuo percorso!

Ricapitolando: domande frequenti