60 cfu insegnamento

Come e dove conseguire i 60 cfu insegnamento:

RedazioneIn Evidenza, News

CONDIVIDI SU:

60 CFU insegnamento, cosa cambia, come ottenerli e quali sono le differenze tra i percorsi? Vediamolo insieme!

60 CFU insegnamento: le novità

Se da sempre sogni di diventare un docente nelle scuole secondarie di primo e secondo grado è giusto che tu sappia cosa si intenda con il termine abilitazione all’insegnamento, oltre ad essere aggiornato su tutte le novità previste dal Decreto legge firmato dal Ministro Bianchi.

Agosto 2023, viene firmato il Decreto legge che cambia le carte in tavola e introduce i 60 CFU insegnamento e suddivide il nuovo percorso in tre fasi:

  • Frequentare un corso abilitante di formazione iniziale della durata di 1 anno, quindi acquisire i 60cfu
  • Partecipare ad un concorso pubblico
  • Iniziare a insegnare, raggiungendo almeno un anno di servizio nelle scuole.

60 CFU docenti: i cambiamenti

Come scritto poco fa, dopo aver frequentato un corso per conseguire l’abilitazione insegnamento 60 cfu sarà possibile accedere al concorso pubblico per diventare insegnanti.

Il concorso pubblico nazionale viene bandito dal Ministero dell’Istruzione su base regionale o interregionale e tra i requisiti fondamentali figurano proprio i 60 cfu insegnamento.
Se superato, il passo successivo al concorso pubblico sarà sostenere una prova di servizio nelle scuole della durata di un anno, al cui termine, in caso di valutazione positiva, si verrà inseriti come insegnanti di ruolo a tempo indeterminato.

Non finisce qui!
Oltre alla novità dei percorsi 60 cfu insegnamento anche la modalità della prova del concorso pubblico è stata rivista: non più domande a risposta multipla ma test a domande aperte, e successivamente una prova orale!

Dicevamo, inoltre, della prova finale prevista al termine dell’anno di prova… ma in cosa consiste?
La prova finale, una valutazione da parte del dirigente scolastico, si divide a sua volta in due parti: una prova scritta e una lezione simulata.
La parte scritta consisterà in una analisi critica di episodi e situazioni problematiche verificatasi durante il tirocinio diretto e indiretto svolto nel percorso di formazione iniziale; quella orale, come anticipato, sarà la simulazione di una lezione in aula.

60 CFU : i requisiti per accedere

Per accedere ai percorsi 60 cfu insegnamento sarà necessario soddisfare alcuni requisiti, ossia:

  • Essere in possesso di una laurea di vecchio ordinamento, o specialistica o magistrale
  • Diploma di Conservatorio o di Accademia delle Belle Arti (in alternativa al possesso di una laurea sopracitata)
  • Diploma di scuola superiore se si concorre per i ruoli di ITP, ossia Insegnanti Tecnico-Pratici
  • 180 CFU già conseguiti con una regolare iscrizione ad un corso di studi finalizzato all’abilitazione all’insegnamento

60 CFU abilitazione insegnamento: la struttura

I precedenti 24 CFU richiesti per l’insegnamento rimarranno validi fino al 31 dicembre 2024, successivamente verranno ufficialmente sostituiti dai percorsi da 60 cfu insegnamento.

Gli ambiti previsti dal percorso 60 cfu saranno molto simili a quelli precedentemente richiesti per i 24 CFU; quindi saranno relativi ad esami di ambito antropo-psico-pedagogico e alle metodologie e tecniche didattiche e linguistiche.
Di questi, ben 20 CFU dovranno essere acquisiti con un tirocinio pratico nelle scuole, e 10 nel settore pedagogico.

Non molti sanno, però, che gli studenti avranno l’opportunità di svolgere il percorso abilitante sia durante l’iter accademico che dopo la laurea!
È possibile iscriversi ai corsi abilitanti di 60 cfu insegnamento mentre si è ancora iscritti alla magistrale, quindi prima della laurea effettiva: ciò farà si che, sebbene siano sempre lunghi, i tempi per diventare insegnante si riducano!

I corsi abilitanti previsti per i 60 CFU insegnamento

Ovviamente non tutti hanno le stesse esigenze e percorsi, per questo sono stati previsti diversi tipi di percorsi abilitanti!

  • Percorsi insegnamenti 60 cfu: erogati a partire dal 2025 circa, dal 1 gennaio 2025 diverranno requisito fondamentale per l’abilitazione
  • Percorsi abilitanti da 30 cfu: pensati per i docenti già in possesso dell’abilitazione o della specializzazione per un’altra classe di concorso
  • Percorsi transitori da 30 cfu: per neo laureati che non hanno potuto acquisire i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022. Con l’acquisizione di questi 30 cfu potranno accedere ai concorsi fino a fine 2024 ma, in caso si risultasse vincitori, occorrerà poi integrare il titolo con gli ulteriori crediti richiesti
  • Percorsi post concorso da 30 cfu o 36 cfu: chi partecipa al concorso in possesso del titolo di accesso e 3 anni di servizio nella scuola statale, di cui uno almeno nella classe di concorso specifica.
  • Percorso post concorso da 30 cfu: per chi partecipa al concorso avendo conseguito i 30 cfu
  • Percorso post concorso da 36 cfu: per chi partecipa con il titolo di accesso + 24 cfu conseguiti entro il 31 ottobre 2022

60 crediti formativi universitari: i costi

Per chi dovrà sostenere questi corsi di formazione iniziale di 60 cfu è previsto un costo con un tetto massimo stabilito dallo Stato:

  • 2500€ per iscriversi e frequentare i corsi da 60 cfu
  • 2000€ per gli studenti che frequentano i corsi contemporaneamente all’iscrizione al percorso della laurea magistrale
  • 2000€ massimo per i docenti che vogliono conseguire un’ulteriore abilitazione con i corsi da 30cfu, per gli specializzati sostegno che intendono conseguire l’abilitazione su materia e, infine, per i docenti che dopo il concorso dovranno completare la propria formazione con i 30 cfu previsti dall’anno di prova con contratto a tempo indeterminato.

60 CFU insegnamento: dove prenderli

Dove si potranno acquisire i 60 cfu?
Tutti i corsi relativi ai 60 cfu insegnamento saranno attivati dalle università o dagli istituti AFAM.
Tutti i centri abilitati per il rilascio dell’abilitazione all’insegnamento con i 60 cfu dovranno essere accreditati dal Ministero dell’Università e della Ricerca e le sedi dovranno ovviamente attendersi alle normative previste dal DPCM.
Per gli anni accademici 2023/2024 e 2024/2025, inoltre, fino al 50% delle lezioni è effettuabile a distanza, quindi in live streaming.
In poche parole? Sarà possibile conseguire parte dei 60 cfu insegnamento online!

I corsi 60 CFU insegnamento nelle università telematiche

Chi, meglio delle Università Telematiche, si intende di erogare corsi online?
Vediamo quali sono le università telematiche che erogheranno i 60 cfu abilitazione insegnamento!

Vuoi ulteriori informazioni?

Non esitare a contattarci! Ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Ricapitolando: domande frequenti