Riconoscimento Crediti Formativi Universitari - CFU

Vuoi iniziare a studiare di nuovo e vuoi farlo online? Scopri come convertire la tua carriera professionale, i tuoi corsi di formazione e i tuoi vecchi esami universitari in Crediti Formativi Universitari.

Se hai interrotto il tuo percorso universitario e hai intenzione di riprendere a studiare in una Università telematica, oppure vuoi iniziare un percorso universitario da zero, hai la possibilità di convertire la tua carriera professionale, i tuoi corsi di formazione e i tuoi vecchi esami universitari in Crediti Formativi Universitari. Procediamo per gradi e scopriamo cosa sono i Crediti Formativi Universitari.

Cosa sono i Crediti Formativi Universitari?

I Crediti Formativi Universitari, anagrammati in CFU, sono stati istituiti con la riforma dell'Università del 1999 (D.M. 509/99). L’introduzione dei CFU è servita per semplificare e uniformare il riconoscimento degli esami sostenuti in Italia, all’estero e durante il periodo dell’Erasmus.
Ad ogni esame universitario viene associato un determinato numero di CFU, indicativi delle ore di lavoro da svolgere. Ad esempio un esame da 6 CFU equivale a 150 ore di lavoro (ogni CFU equivale a 25 ore di lavoro).

Riconoscimento vecchi esami universitari

Lo studente universitario ha la possibilità di richiedere la convalida degli esami sostenuti durante la carriera universitaria pregressa.
Ogni università Telematica ha una propria commissione interna, la quale è in grado di valutare il percorso universitario di ogni studente e di decretare o meno la convalida degli esami sostenuti.

Riconoscimento abilità e conoscenze professionali

Con il decreto n. 509 del 1999 gli atenei italiani hanno avuto la possibilità di procedere con il riconoscimento crediti, per un massimo di 120 CFU, per le conoscenze, le competenze e le abilità maturate in ambito lavorativo e professionale. Successivamente il MIUR ha ridotto il limite massimo di CFU convalidabili, per esperienza professionale, dapprima a 60 CFU (circolare n. 149/2006, firmata dall'allora ministro dell'Università e della Ricerca Fabio Mussi) successivamente a 30 CFU (circolare n. 160/2009 dell'attuale ministro Mariastella Gelmini), per poi arrivare (la legge n. 240 del 2010 sulla riforma dell'università, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 14 del 5 gennaio 2011 ed entrata in vigore il 29 gennaio) ad una convalida di massimo 12 CFU.

Perché conviene fare un Riconoscimento dei Crediti Formativi universitari?

Detto in maniera molto semplice, si avranno esami in meno da sostenere e la via verso la propria laurea sarà più breve.
Lo studente avrà la possibilità di richiedere un riconoscimento crediti sia per la carriera universitaria, sia per le abilità e conoscenze professionali, acquisendo in tal modo un determinato numero di crediti.
Il numero esatto di tali crediti sarà dato dalla somma dei crediti riconosciuti per la carriera universitaria pregressa più i crediti riconosciuti per la propria esperienza lavorativa.

Come posso ottenere un Riconoscimento dei Crediti Formativi universitari?

Provare ad ottenere un riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari è molto semplice, basterà contattarci al Numero Verde 800 19 27 27 scrivici un messaggio per essere ricontattato in breve tempo.

© 2014 Unitelematiche.it - Tutti i diritti riservati | Privacy&Policy. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62/2001