Nuovo sito internet dell'Università Telematica San Raffaele Roma

L'Università Telematica San Raffaele Roma ha rinnovato il proprio portale. Analizziamo la sua usabilità.

Il sito dell'Università Telematica San Raffaele Roma ha cambiato veste. Prendiamo spunto da questo cambiamento per analizzare la sua usabilità e capire se risponde alle principali regole di Web Site Usability.

Con il termine Web Site Usability intendiamo il modo in cui un utente interagisce con un sito o un portale. Facciamo riferimento quindi all’efficacia di un progetto web. Sintetizziamo gli aspetti della Web Usability in 5 assiomi, utilizzando come termine di paragone il nuovo sito della San Raffaele, così da scoprire insieme se può essere classificato come sito friendly.

I 5 assiomi dell’usabilità di un sito

  1. Utile
    Un sito internet deve essere utile per gli utenti, cioè in grado di produrre valore per chi lo utilizza. Un sito utile racchiude tre aspetti: efficacia, efficienza e soddisfazione. Con efficacia intendiamo la possibilità da parte dell’utente di arrivare allo scopo senza riscontrare problemi tecnici; con efficienza facciamo riferimento alla velocità del sito e alla sua affidabilità; infine, con il termine soddisfazione ci riferiamo al grado di soddisfazione dell’utente.

  2. Accessibile
    Un sito internet deve essere facilmente accessibile, evitando tutti quei problemi legati all’accesso, come ad esempio riuscire a limitare il più possibile i tempi di caricamento. Può sembrare una cosa da poco, ma un sito che appare lento nelle fasi di caricamento, soprattutto quella iniziale, porta all’abbandono da parte dell’utente.

  3. Navigazione
    Un sito internet deve essere in grado di rispondere a tre quesiti fondamentali: dove mi trovo, dove sono stato e dove posso andare; questi quesiti devono quindi orientare l’utente in tutta la navigazione.

  4. Identità
    Ogni sito deve rispecchiare l’identità del brand, deve quindi trasmettere i propri valori attraverso vari fattori quali: il logo (segno grafico, nonché distintivo del sito), la mission( deve racchiudere in poche righe l’obiettivo finale), l’homepage (con un facile menu di navigazione).

  5. Contenuti
    Ovviamente i contenuti sono la chiave di volta di un sito, il motto è content is the king. In altre parole, i contenuti del sito devono essere salienti, interessanti e pertinenti, in modo da rispondere al bisogno dell’utente e risultare appetibili agli occhi dei motori di ricerca.

Una volta racchiusi gli elementi principali della Web Site Usability, possiamo dichiarare che il sito della San Raffaele rispetta a pieno i 5 assiomi da noi analizzati, ma vediamolo nello specifico. Il sito è facilmente accessibile e rapido in tutte le fasi di caricamento. La navigazione non disorienta l’utente poiché e facilmente intuibile dove ci si trova e dove si può andare. Forse la trasmissione dell’identità aziendale pecca troppo di “eccessiva istituzionalità” a discapito della creatività e della leggerezza. I contenuti, invece, sono chiari e ben descritti e non lasciano margini di dubbio agli utenti.

Tirando le somme, il nuovo sito dell’Università Telematica San Raffaele Roma può essere definito un buon progetto web, poiché risponde a tutte le domande che potrebbero essere fatte da un utente interessato a un percorso di studi online.

 

© 2014 Unitelematiche.it - Tutti i diritti riservati | Privacy&Policy. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62/2001