Master 1° Livello in Nutrizione Clinica

Obiettivi

Il Master di I livello in "Nutrizione Clinica" proposto dall'Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma, si rivolge preferibilmente a medici, biologi, dietisti, psicologi, insegnanti di sostegno e a tutte quelle figure che dirett amente o indirettamente intervengono nell’ambito della nutrizione.

L’alimentazione ha un ruolo primario nel benessere dell’individuo ed una corretta alimentazione permette il buon funzionamento mentale e comportamen tale. La condotta alimentare del paziente è una delle informazioni che ci guida all’anamnesi necessaria per fare una corretta diagnosi psicologica e medica.

Il Master online di I livello in “ Nutrizione Clinica ” offre la possibilità di un approccio al settore dell’alimentazione di largo spettro.

L’idea di base è che il discorso “nutrizione” vada affrontato in senso olistico ossia studiando tutto ciò che concerne il complesso mondo dell’alimentazione e dei disturbi e patologie che possono essere prevenute e curate evitando “errori alimentari”.

Importante lo studio e l’analisi dei disturbi alimentari che producono alterazioni del comportamento, del modo di pensare, dello stato psicologico e dello stato di salute dell’individuo. Processi e percorsi complessi che possono esplica rsi in una forma piena e significativa solo quando ciascun professionista svolge il proprio compito mettendo in comune con l’intera équipe le sue risorse e la sua professionalità.

Questo è particolarmente significativo quando, ad esempio, psicologo e nutri zionista collaborano integrando le proprie competenze al fine di fornire la giusta “risposta” anche in quei casi più critici e complessi, nei quali il disturbo (obesità infantile, anoressia, etc.) coinvolge tutti gli aspetti di vita dell’individuo alterand o progressivamente e in modo pervasivo lo stato di benessere individuale e familiare.

 

© 2014 Unitelematiche.it - Tutti i diritti riservati | Privacy&Policy. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62/2001