I Costi delle Università Online

Quanto costa studiare in una Università Telematica e ottenere una Laurea Online? Scopriamolo insieme.

Intraprendere un percorso universitario, sia in una Università Tradizionale, sia in una Università Online, comporta un investimento economico sostanzioso. In questo articolo cercheremo di analizzare tutte le spese che un ipotetico studente di una Università Online deve affrontare. Per fare questo partiremo dai costi delle Università Tradizionali, per poi compararli con quelli di una Università Telematica.

I Costi delle Università Tradizionali

Il primo costo di uno studente di una Università frontale è, ovviamente, la Tassa d’iscrizione. Il costo della tassa d’iscrizione viene quantificato in base all’indice ISEE, ossia in base alla fascia di reddito, tale costo può variare da un minimo di 400 a un massimo di 3.000 euro. Tale costo subisce variazioni anche in base alle diverse regioni italiane. Secondo una recente ricerca di federconsumatori, infatti, sembrerebbe che gli studenti a dover pagare la tassa universitaria più salata, siano gli studenti che si iscrivono in una università frontale del nord.

Alla tassa d’iscrizione bisogna aggiungere la Tassa Regionale, che ovviamente varia da regione a regione, ad esempio il costo della tassa regionale della Regione Lazio è di 140 euro. Oltre ai costi delle rette universitarie, gli studenti delle università tradizionali, devono affrontare le spese legate all’acquisto dei libri. A volte il costo di un solo libro può superare anche i 50 euro!

Se invece parliamo di uno studente fuorisede, le spese aumentano. Oltre alla tassa d’iscrizione, alla tassa regionale e all’acquisto dei libri, emergono anche le spese legate all’affitto (per fare un esempio, per una stanza in condivisione a Roma si parte da una spesa minima di 400 euro al mese). Alle spese dall’affitto bisogna aggiungere i costi delle utenze (luce, acqua, gas, internet, ecc.), i costi dei trasporti pubblici e i costi legati al cibo. Volendo fare un calcolo approssimativo, uno studente fuori sede ha, all’incirca, 600 euro di spese fisse al mese. Se a queste si aggiungono le spese fisse annuali, cioè retta universitaria e tassa regionale, arriviamo facilmente a calcolare che per ottenere una laurea fuori sede in una Università frontale, bisognerà spendere tra 700 euro 1.000 euro al mese.

Lo stesso vale anche per le Università Telematiche? Vediamo i costi.

Anche uno studente delle Università Telematiche dovrà chiaramente pagare la retta annuale. In questo caso la retta non varia in base all’indice ISEE, ma sarà sempre la stessa, indipendentemente dalla fascia di appartenenza. Osserviamo singolarmente i costi delle rette annue delle Università Telematiche. Tra le 11 Università Telematiche riconosciute dal MIUR, l’Università telematica ad avere la tassa d’iscrizione in assoluto più bassa è l’Italian University Line (IUL), con 1.400/1.800 euro ad Anno Accademico (il primo prezzo è per coloro che hanno un reddito inferiore a 31.00 euro, il secondo per coloro che hanno un reddito superiore a 31.000 euro). La retta dell’Unitelma parte da 600 euro (in caso di convenzioni e condizioni particolari) sino ad arrivare a 2.000 euro.

L’Università Telematica Pegaso, l’Università Telematica Unidav, l’Unimercatorum e l’Università Internazionale Uninettuno, hanno un costo annuo della retta universitaria di 2.000 euro, salvo particolari convenzioni.
La retta dell’Università Guiglielmo Marconi varia da 2.000 euro a 2.300 euro, invece la retta annuale dell’Università Niccolò Cusano è di 2.400 euro ad A.A. La retta annuale dell’Università Telematica San Raffaele Roma e della Giustino Fortunato è di 2.500 euro. Infine il costo annuo dell’ eCampus è di 3.900 euro.

Gli studenti delle Università telematiche, come quelli delle frontali, devono aggiungere il costo della Tassa Regionale.

Alla retta e alla tassa regionale bisogna aggiungere il pagamento della tassa della sede d’esame (previsto solo da alcuni Atenei online). Questa tassa può essere annua (non più di 150 euro ad A.A) o ad esame. Uno studente delle Università Telematiche, che non risiede nella città in cui è prevista la sede d’esame, deve affrontare anche le spese di viaggio e di un eventuale pernottamento. Molte università online hanno convenzioni con diverse strutture ricettive, riducendo al minimo questi ultimi costi, in particolare, l’eCampus e la Unicusano hanno un campus universitario con svariati servizi, tra cui un servizio di foresteria per i propri studenti a costi molto contenuti.

Tutte le spese legate al materiale didattico (acquisto di libri e di dispense) non sono da aggiungere, in quanto sono incluse nella retta annuale. Il materiale è infatti reperibile all’interno della piattaforma online accessibile illimitatamente.

Volendo fare anche in questo caso un calcolo approssimativo, ipotizziamo di vivere in provincia di Avellino e che la nostra sede d’esame sia Roma. I costi fissi sarebbero: la retta annuale (tra 1.400 e 3.900 euro), la tassa regionale (140 euro), i biglietti del treno o dell’autobus per gli spostamenti quando si andrà a sostenere gli esami (tra 300 e 400 euro annui) e il costo dei pernottamenti (tra 200 e 400 euro annui). In totale si può prevedere un investimento economico annuo che varia da un minimo di 2.000 euro a un massimo di circa 5.000 euro. Conti alla mano, studiare online ha dei costi mensili che variano da un minimo di circa 200 euro a un massimo di circa 400 euro.

Per ricevere maggiori informazioni

Se questo articolo ti ha incuriosito e vuoi informazioni più dettagliate sui costi delle Università Telematiche puoi contattarci al Numero Verde 800 19 27 27, oppure In alternativa scrivici un messaggio e ti ricontatteremo al più presto.

© 2014 Unitelematiche.it - Tutti i diritti riservati | Privacy&Policy. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62/2001